Esercitare leadership nella vita

La leadership è un esercizio che può essere allenato in ogni persona (uomo, donna, giovane, anziano) e in qualunque contesto. Non è una prerogativa di politici, amministratori o di chi esercita ruoli di comando. Ognuno può riuscire a rafforzare le abilità che gli consentiranno di influire sugli altri, suscitare interesse e fiducia. Naturalmente perché la leadership sia forte e indiscussa la base della fiducia va costruita su se stessi e sui propri valori.
Possedere doti carismatiche sicuramente aiuta ad essere e a diventare leader. Non dimentichiamo però che le caratteristiche personali che ci consentono di coinvolgere e attrarre gli altri, possono sempre essere trovate e sviluppate a partitre da ciò che siamo, dalle nostre esperienze di vita, dai nostri valori e da ciò in cui crediamo e facciamo.
Molti di noi hanno ancora un’immagine del leader come di un super eroe che comanda e protegge i suoi seguaci. Questa è un’immagine adatta forse al mondo passato, non al mondo di oggi o a quello che verrà. Nel mondo del 21° secolo, la globalità, le alte velocità di flussi di informazione e di innovazione, rendono necessario creare nuove idee per lo sviluppo efficace della leadership, e soprattutto per saper evolvere velocemente e abbandonare repertori di comportamento obsoleti e inefficaci.
Saper guidare gli altri verso il cambiamento o aiutarli a resistere in una situazione di criticità, saper toccare il loro cuore, oltre che la loro mente, è una competenza che mi piacerebbe fosse insegnata ovunque, non solo nelle scuole di management. Pensiamo a quanto sia più facile apprendere, comprendere o cambiare atteggiamento grazie a insegnanti, genitori, allenatori o imprenditori che sanno catturare la nostra attenzione, fieri di ciò che sono, senza apparire arroganti o presuntuosi. Dal mio punto di vista, saper guidare e influenzare positivamente gli altri dovrebbe essere un insegnamento diffuso, non un segreto per pochi. Potremmo così vivere in un mondo di persone che sanno irradiare conoscenze, energia, anziché apparire come cupe nuvole, che offuscano i raggi del sole o scaricano piogge torrenziali.
Per orientarti a trovare la tua leadership e a sviluppare le tue caratteristiche distintive – anzichè imitare altri – partirei da 4 condizioni che caratterizzano oggi l’esercizio di una leadership forte ed efficace:
1. I leader efficaci osano essere differenti, sanno fare salti in avanti, non fanno semplici passi. Per farlo devono sviluppare abbastanza coraggio da abbandonare abitudini che hanno dato successi in passato. Sanno correre rischi, ma comprendono a sufficienza l’incertezza dell’ambiente per evitare di correre inutili rischi o di farli correre ad altri. Sanno essere positivi, creativi, ma sono anche realisti e disillusi. Sanno cogliere subito difficoltà o errori, per correggerli prima che sia troppo tardi. Emotivamente sono saldi, resistono alle critiche, ma non rimangono rigidamente ancorati alle loro convinzioni. Credono in loro stessi, nei loro valori, nelle loro idee. Non cercano facili consensi, perché sanno che chi inizialmente li seguirà pensa, come loro, in maniera diversa. E gli innovatori, si sa, all’inizio non sono mai la maggioranza.
2. I leader efficaci sanno guardare un tema da punti di vista diversi e partendo da questa visione allargata, prendono le decisioni più adeguate. Per farlo sono immersi nella loro realtà, sono curiosi, sbirciano in ogni angolo, vivono nel loro tempo, viaggiano, osservano, ascoltano, leggono, si confrontano, cercano di comprendere le discontinuità per essere preparati e pronti a cambiare rotta. Raccolgono tendenze, condividono idee, prendono decisioni, anche rapide, correggono in corso d’opera le strategie per anticipare nuove mosse. Non reagiscono solo al futuro, ma potremmo dire che lo modellano. Non cambiano per il gusto di cambiare, ma sanno accogliere il cambiamento necessario e promuovere il miglioramento.
3. I leader efficaci hanno una rete ampia di interessi personali e professionali. Sanno svilupparerelazioni e connettersi anche con persone diverse da loro. Sanno cooperare con interlocutori differenti per raggiungere obiettivi comuni.
4. I leader efficaci hanno sviluppato intelligenza emotiva: sono consapevoli delle proprie emozioni e di quelle altrui, sanno come orientarle; hanno consapevolezza sociale, sanno gestire se stessi e le relazioni. Si sintonizzano con le emozioni, creando una situazione di risonanza positiva (una sorta di vibrazione sincrona, che si verifica quando si è connessi nel qui ed ora).
Queste condizioni, se sviluppate, facilitano l’esercizio della leadership, anche della tua. Quindi, agisci nel tuo contesto, osserva cosa hai necessità di allenare per influenzare e guidare gli altri positivamente ed esercita consapevolmente la tua leadership nella vita!

© post di Roberta Mariotti info@robertamariotti.it

Lascia un commento